Fiorentina di nascita, innamorata perdutamente della mia Toscana.

Logorroica ma non troppo, disordinata – organizzata, nella mia borsa non manca mai la mia adorata macchina fotografica, le mie penne, le mie matite e miei quaderni dove appunto in maniera quasi maniacale pensieri, impressioni o frasi.

Ho sempre viaggiato molto, fin da piccola, con ogni mezzo e in ogni modo.

E più che la necessità fisica di placare quella irrequietezza interiore che lo stare ferma dà, è il bisogno di “riportare tutto a casa”, di imparare, di conoscere, da ogni persona che trovo sulla mia strada.

Perché, per quanto piccola o insignificante possa sembrare, c’è sempre qualcosa che possa insegnarti.

Unica mia costante: viaggiare in punta di piedi. Che non è stare in disparte, osservare da lontano, ma cercare di rispettare i luoghi che vedi, i loro usi, le loro tradizioni, i loro territori.

Così, nei mie viaggi, quasi mai programmati, preferisco perdermi nelle strade, assaporando la gente e la vita.

Adoro l’arte, in ogni sua forma, il respirare l’odore di olio dei dipinti, il provare un senso di pace davanti a capolavori come La Dama con l’ermellino a Cracovia oppure alla vista di un Monastero della Bucovina.

 

Social Share Buttons and Icons powered by Ultimatelysocial